pixel

HISTORY

2021

La fondazione Tones on the Stones acquista la cava Roncino e pone le basi per la realizzazione di un teatro permanente.

Nel programma trovano spazio grandi artisti internazionali come Tigran Hamasyan. Debuttano due nuovi format: Campobase Festival e Riverberi Jazz.

Nextones prosegue nel suo percorso di sperimentazione musicale e di esplorazione delle bellezze naturalistiche attraverso le performing art e attività di approfondimento creativo e culturale.

Con Awareness Campus, diretto da Gabriele Vacis, si iniziano ad esplorare le opportunità di Tones Teatro Natura come culla per pratiche per il benessere delle persone

2020

E’ l’anno dell’inizio della pandemia da Covid-19. Interpretiamo questa sciagura come uno spartiacque che definisce un mondo prima e dopo il virus, chiamando l’edizione Before and After, un’opera studio per ragionare con creativi, filosofi, architetti e operatori culturali ad una possibile casa per Tones on the Stones. Non possiamo organizzare grandi eventi con migliaia di persone, come in passato, e optiamo per una formula più intima e più diffusa sul territorio, che ce lo fa interpretare in nuove forme e sfumature. Un’edizione comunque ricca di grandi nomi come Paolo Fresu e Nicolas Jaar, Anna Maria Ajmone, Riccardo Blumer ed Emanuele Coccia.

2019

E’ un’edizione di grandissimo successo, la prima prodotta dalla Fondazione Tones on the Stones appena costituitasi. Gli allestimenti immersivi di Aida e di No Gravity Show ci fanno raggiungere un record di presenze.

 

2018

 

2017

2016

 

2015

2014

2013

2012

2011

2010

2009

2008

2007